"Tutti gli esseri umani hanno perciò il sacrosanto diritto di essere felici, di stare bene con la propria immagine e di cercare, se necessario, di migliorarla. Ma ciascuno di noi ha il suo particolare biotipo, una propria conformazione ossea e una particolare struttura. È importante perciò imparare a conoscersi e ad accettarsi per come si è. Poi si cercherà di dare il meglio di se stessi, cercando di raggiungere la migliore forma possibile. Guai invece a voler essere quello che non si può diventare. Il primo passo da compiere è perciò quello di valorizzare il proprio spirito. Questo ci favorisce, preparandoci alla bellezza, coscienti che il corpo contiene qualcosa di molto più sublime di quello che normalmente ci appare."
(Ivo Pitanguy, Imparando con la vita, Milano, Mediamix, 1996, p.13)