VECTRA XT, nuova tecnologia per l'imaging 3D

7/24/2018

È ora disponibile come prima installazione in Italia VECTRA XT, presso lo studio del dott. Giuseppe Fera!

Vectra XT è una tecnologia prodotta da Canfield Imaging System Inc che consente la realizzazione di immagini 3D del corpo del paziente.
Attraverso uno scatto frontale e del retro del paziente, il software è in grado automaticamente di ricostruire l'immagine tridimensionale del corpo del paziente, su cui poi si andranno a valutare inestetismi, simulazioni di intervento e aspettative.
Le immagini sono ad altissima definizione e permettono, attraverso diverse funzionalità, di avere una comprensione completa ed approfondita della situazione di partenza del paziente.
Ad esempio, è possibile:
- rendersi conto di differenze di volume, grazie ad una mappa a colori;
- attuare una diagnosi cutanea e valutare i livelli di melanina, di idratazione e in generale delle condizioni della pelle, grazie alla tecnologia RBX® di Canfield;
- simulare diversi interventi ed osservarne l'esito;
- visualizzare efficacemente le aspettative del paziente, andando a togliere o ad aggiungere volume, oppure simulando specifici interventi;
- scegliere impianti mammari e valutarne i risultati sul modello in 3D;
- comparare le immagini (prima e dopo un trattamento) evidenziando quali correzioni volumetriche e/o di aspetto superficiale sono state eseguite;
Il tempo di acquisizione dell'immagine, di 3,5 millisecondi, rende il sistema VECTRA immune ai movimenti del soggetto.
Grazie a VECTRA XT, è possibile organizzare con maggiore precisione e sicurezza l'intervento, nella piena consapevolezza degli esiti da parte del paziente.

VECTRA XT è particolarmente indicato per gli interventi di Mastoplastica.
Grazie alla possibilità di selezionare diversi impianti mammari e di valutarne gli esiti con una simulazione tridimensionale, la paziente sarà maggiormente consapevole del risultato finale e quindi della soluzione più adatta alle proprie esigenze.
La tecnologia Vectra xt permette infatti di comparare diversi scenari con impianti di diversa taglia, stile o forma, o di sovrapporre le immagini in modo da valutare il prima e il dopo l'intervento.
Inoltre, grazie all'Interfaccia Mastopessi, il chirurgo può organizzare nel modo migliore l'intervento, ad esempio regolando le incisioni per simulare l'escissione della pelle.

Per richiedere un consulto, contatta il dott. Giuseppe Fera: http://giuseppefera.it/Contatti.aspx

 

Torna indietro