CHIRURGIA ESTETICA

Mini lifting volto

L'INTERVENTO

Questa tecnica si differenzia dalle tecniche di lifting classiche in quanto non prevede l’incisione pre e retroauricolare ma una singola breve incisione pre-auricolare , nascosta in parte dai capelli nella porzione superiore.

Attraverso questa incisione si effettua uno scollamento limitato della cute. L ’azione liftante di sospensione è affidata a delle suture riassorbibili che fissano il piano muscolare a delle strutture profonde (fasce) che ne garantiscono un ancoraggio sicuro e stabile nel tempo. Non essendoci alcun scollamento al di sotto dello smas(muscolatura mimica del volto) sono rarissime le lesioni del nervo facciale. Attraverso l’incisione cutanea pre-auricolare si può sospendere il bordo laterale del muscolo platisma del collo in modo da ottenere un lifting anche della regione cervicale. Spesso inoltre, viene anche eseguita una liposcultura del collo per liberare la pelle e permettere la sua risalita verso l’alto.

L'ANESTESIA

L' intervento può essere eseguito in anestesia locale associata a sedazione o in anestesia generale. La scelta fra le due metodiche viene effettuata in base alle tecniche chirurgiche che devono essere adottate ed alle preferenze espresse del paziente. L'anestesia locale prevede l'infiltrazione del farmaco anestetico direttamente sotto la cute delle zone da trattare che, in questo modo, sono rese del tutto insensibili al dolore, consentendo al paziente, se lo desidera, di rimanere cosciente durante lo svolgimento dell'operazione (lo stato di coscienza, tuttavia, viene influenzato dalla necessità di associare una forte sedazione all' infiltrazione dell' anestetico locale). Quando sono prevedibili tempi operatori lunghi e procedure complesse, o semplicemente se non si desidera restare svegli durante l' intervento, è preferibile ricorrere all' anestesia generale. In questo caso si pratica una infiltrazione per via endovenosa di una farmaco adatto ad indurre lo stato di ipnosi, stato che viene, successivamente, mantenuto grazie all'utilizzo di gas anestetici somministrati per via respiratoria. Grazie alle moderne tecniche anestesiologiche è possibile, comunque, ridurre al minimo la quantità dei farmaci utilizzati e, quindi, i tempi di recupero post - operatori.

L'ANESTESIA

Subito dopo l'intervento viene applicata una medicazione moderatamente compressiva. Questa, che ha lo scopo di ridurre l'edema (gonfiore) post - operatorio e di assorbire eventuali piccoli sanguinamenti dai margini delle ferite chirurgiche, viene alleggerita dopo 48 ore e rimossa entro 5 giorni. Se sono stati apposti i drenaggi, questi verranno normalmente rimossi entro 24- 48 ore. I punti di sutura si asportano a partire dalla quinta giornata. Generalmente il dolore ed il fastidio sono minimi e facilmente controllabili dai comuni analgesici. E' consigliabile mantenere la testa leggermente sollevata, durante il sonno, per alcuni giorni. Dopo l'intervento devono essere assunti antibiotici ed antinfiammatori per circa 5 giorni.

QUANDO SI PUO' RIPRENDERE L'ATTIVITA' FISICA?

Dopo l' intervento sono necessarie 24-48 ore di riposo a letto , poi si possono gradualmente riprendere le normali attività lavorative. Un makeup leggero può essere applicato dopo 3-4 giorni, mentre per doccia o lavaggio dei capelli è consigliabile attendere 2-3 giorni. Le attività sportive potranno essere riprese dopo 2 - 3 settimane Per almeno un mese è consigliabile non esporsi al sole per evitare il rischio di pigmentazione delle cicatrici.

Chirurgia estetica

Richiedi maggiori informazioni